Solisti, Direttori e Compositori

Moné Hattori

Moné Hattori, vincitrice di cinque concorsi internazionali di violino nonché pupilla del leggendario pedagogo Professor Zakhar Bron, sta emergendo in breve tempo rivelandosi una delle migliori violiniste della sua generazione.

Info

Nata a Tokyo nel 1999, Hattori è cresciuta in una famiglia di musicisti che vanta ben tre generazioni di compositori di successo da parte di padre. Nel 2004, all'età di soli cinque anni, ha frequentato le prime lezioni di violino con sua madre. Dopo ulteriori studi in Giappone con Aguri Suzuki, Yasuko Ohtani e Akiko Tatsumi, all'età di sei anni si è iscritta alla Music School for Children (Scuola di musica per bambini) della Toho Gakuen School of Music, e ha debuttato in un concerto con orchestra già alla tenera età di otto anni. Hattori frequenta ora il penultimo anno al Tokyo College of Music High School ed è iscritta alla prestigiosa accademia di Zakhar Bron di Interlaken (Svizzera) da quando aveva otto anni. All'età di dieci anni (nel 2009) Hattori è diventata la più giovane vincitrice dell'11a edizione della kermesse polacca International Competition for Young Violinists in onore di Karol Lipinski e Henryk Wieniawski, aggiudicandosi lo stesso anno anche il primo premio al concorso All Japan Art Association Competition. I suoi successi, tuttavia, non finiscono qui: nel 2013 ha vinto il Grand Prix e vari premi speciali nell'ambito della 9a edizione dell'International Competition Young Virtuosos in Bulgaria e della 7a edizione dell'International Competition for Young Violinists di Novosibirsk (Senior Division), diventando la violinista più giovane della storia a imporsi nella categoria over 17 a soli 13 anni. Più di recente, nel 2015 Hattori ha vinto il Grand Prix all'edizione inaugurale dell'International Boris Goldstein Violin Competition a Berna (Svizzera). Hattori lavora regolarmente in Giappone, esibendosi nelle più importanti sale da concerto e partendo per tournée con importanti orchestre tra cui la New Japan Philharmonic, la NHK Symphony, la Tokyo Philharmonic e la Yomiuri Nippon Symphony Orchestra. Tra le sue collaborazioni con direttori di grande fama, sono da ricordare Justus Frantz, Junichi Hirokami, Norichika Iimori, Yuki Kakiuchi, Naoto Otomo, Gintaras Rinkevičius, Tatsuya Shimono e Sergey Smbatyan. Al di fuori del Giappone, le apparizioni di Hattori in festival internazionali includono: l'Aram Khachaturian International Festival come solista con la State Youth Orchestra of Armenia, il Trans-Siberian Arts Festival come solista con la Novosibirsk Philharmonic Orchestra e in musica da camera con Vadim Repin. Tra le altre collaborazioni in musica da camera, ricordiamo quella con la venerata violoncellista russa Natalia Gutman all'Interlaken Classics Festival (Svizzera) e alcuni duetti con il celebre pianista giapponese Nobuyuki Tsujii. Tra le novità più recenti, un tour in Italia e in Svizzera con l'European Union Youth Orchestra e il Maestro Vladimir Ashkenazy (Concerto per violino di Mendelssohn), un tour di 6 concerti in Giappone con la Yomiuri Nippon Symphony Orchestra (Concerto per violino n. 1 di Shostakovich) e la Japan Century Symphony Orchestra (Concerto per violino di Tchaikovsky). Nella stagione concertistica 2017/2018 Hattori si esibirà con prestigiose realtà come la Tokyo Philharmonic Orchestra (Concerto per violino di Sibelius e Concerto op. 1 di Paganini), la NHK Symphony Orchestra (Tchaikovsky), la Tokyo Symphony (Le quattro stagioni di Vivaldi) e la Yomiuri Nippon Symphony (Mendelssohn). Inoltre, intraprenderà un recital in Giappone e farà il suo debutto nel recital statunitense al Cherry Blossom Festival di Washington DC. La registrazione di debutto di Hattori con la Deutsches Sinfonie-Orchester Berlin e il direttore d'orchestra Alan Buribayev, comprendente la Carmen Fantasy di Waxman e il Concerto per violino n. 1 di Shostakovich, è stata distribuita in Giappone a ottobre 2016 dalla Avex Classics International, Ltd., riscuotendo un enorme successo di critica. Moné Hattori suona un violino di Pietro Guarneri di Venezia (1743), prestatole dalla Ueno Fine Chemicals Industry, Ltd.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
ErrorHere